COUNSELING NUTRIZIONALE

Dr.ssa Rossana Cal - Psicoterapeuta

 

Per sviluppare consapevolezza della propria relazione con il cibo e delle problematiche correlate a cibo – emozioni – corporeità

 

COME SI SVOLGE?

Si lavora sull'empowerment (saper fare) della persona che, con i suoi bisogni e richieste, con le sue specifiche risorse e potenzialità, comincia a scegliere consapevolmente quali abitudini di vita voler modificare e migliorare.

Attraverso un percorso di counseling nutrizionale, la persona rimette in movimento le sue risorse interne, impara a rapportarsi in modo più autonomo con gli altri, ad avere più fiducia in se stesso e ritrova speranza nella possibilità di farcela, con le sue forze.

 

A CHI E' RIVOLTO?

  • A chi ha difficoltà a seguire le indicazioni alimentari del suo medico o non riesce a portare a termine un programma alimentare

  • A chi, nonostante l'impegno e il sacrificio, non riesce a mantenere i risultati nel tempo

  • A chi ha avuto precedenti esperienze, nella gestione del proprio peso, che si sono rivelate deludenti o poco soddisfacenti

  • A chi ha compreso di avere un legame più profondo con il cibo ed è pronto ad affrontarlo, nei suoi aspetti emotivi e psicologici.

     

VINCERE LA FAME EMOTIVA

Quando si vivono emozioni spiacevoli come noia, ansia, rabbia, tensione o preoccupazione, in molti cercano nel cibo una risposta al proprio disagio, perché mangiare offre un piacere immediato che, anziché nutrire il corpo, finisce per nutrire l'anima.

Sia adulti che adolescenti possono trovare conforto, anche se in modo temporaneo, nel cibo, perché facilmente accessibile, per tenere lontane quelle sensazioni che fanno fatica a riconoscere e ad esprimere. Questo comportamento aumenta il senso di colpo e l'auto-svalutazione, creando ulteriore frustrazione. Così la sequenza ricomincia in un circolo vizioso.

 

CONTENUTI DEGLI INCONTRI

 

Verranno proposte attività esperienziali e attraverso riflessioni, dialogo e confronto si cercherà di comprendere i meccanismi alla base dei propri comportamenti alimentari, a riconoscere i propri bisogni e le proprie emozioni, ed esprimerli in modo adeguato, anche attraverso la ricerca di una strategia comportamentale più adeguata e salutare